UNA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE INCLUSIVA DELLA DISABILTÀ

schermata-2016-12-16-alle-11-17-50Si è svolta il 13 dicembre, presso la Camera dei Deputati, la Conferenza “Inclusione della disabilità nella cooperazione italiana” organizzata dalla DGCS del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale (MAECI) e dall’Agenzia italiana per la Cooperazione allo sviluppo (AICS) in collaborazione con la RIDS.

Come ha ricordato la Vicepresidente della Camera, Marina Sereni, l’evento si è svolto nel 10° anniversario dell’adozione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (13 dicembre 2006), e in occasione di due importanti giornate, la Giornata internazionale delle persone con disabilità (3 dicembre) , la Giornata mondiale dei diritti umani (10 dicembre). La Vicepresidente ha ricordato l’impegno parlamentare sulla disabilità a partire dalla ratifica della Convenzione, impegno che ha permesso all’Italia di assumere un ruolo di leadership nel campo della disabilità.

Pietro Sebastiani, Direttore della DGCS (MAECI), ha sottolineato alcuni aspetti della politica della cooperazione nei confronti della disabilità, in primo luogo l’impegno dell’Italia nell’attuazione della Convenzione anche in campo internazionale, come testimonia il Piano d’Azione sulla disabilità della Cooperazione italiana adottato nel 2013. In secondo luogo l’impegno nei confronti delle persone con disabilità nel campo degli aiuti umanitari. Infine la collaborazione con la società civile e particolarmente con le organizzazioni delle persone con disabilità e la rete della RIDS.

Laura Frigenti, Direttore dell’AICS, ha annunciato la prossima costituzione di quattro gruppi di lavoro: per l’aggiornamento delle Linee Guida sulla Disabilità del 2010, l’analisi e la raccolta dati in linea con quanto previsto dall’Agenda 2030 e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, la progettazione inclusiva e l’accessibilità delle infrastrutture, i beni e i servizi, e un ultimo gruppo su l’emergenza e la disabilità. L’AICS nel corso del 2017 intende intraprendere iniziative di sostegno ai diritti delle persone con disabilità, ed in particolare in alcune situazioni, come in Palestina, Tunisia Mozambico, Giordania (aiuti umanitari), Albania e Libano.

Raffaele Tangorra, Direttore generale per l’inclusione e le politiche sociali, del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, ha illustrato il ruolo e gli obiettivi dell’Osservatorio nazionale sulla disabilità, previsto dalla Convenzione e che l’Italia ha recepito in maniera innovativa facendone un organo partecipato che riunisce le istituzioni ai diversi livelli, le agenzie e le associazioni di persone con disabilità.

Stefano Severe, rappresentante dell’ACNUR in Giordania, ha illustrato la situazione venutasi a creare nel paese a seguito della guerra in Siria. L’emergenza umanitaria che riguarda i profughi, coinvolge anche le persone con disabilità, un aspetto peraltro spesso ignorato dai media.

Giampiero Griffo, presidente della RIDS ha illustrato innanzitutto gli aspetti innovativi della Convenzione, in particolare l’aver considerato le persone con disabilità parte della società al pari di tutte le altre persone, e che pertanto devono poter beneficiare dello sviluppo inclusivo, considerando anche che il 15% della popolazione mondiale è portatrice in maniera permanente o temporanea di disabilità. La Convenzione prevede anche e la sua proiezione nel campo della cooperazione internazionale per consentirle di raggiungere i suoi obiettivi. E ha sottolineato l’impegno poi delle Nazioni Unite nel campo della disabilità per pervenire agli Obiettivi dello sviluppo sostenibile e per ridurre i rischi per le persone con disabilità in situazioni di emergenza

La RIDS è nata allora come strumento per conseguire tutti questi obiettivi, riunendo Ong come AIFO ed Educaid, e associazioni di persone con disabilità, come FISH e DPI. Griffo ha espresso apprezzamento per il lavoro fin qui svolto in collaborazione con il MAECI, per l’impegno annunciato dall’AICS, senza nascondere le difficoltà e le sfide, anche culturali, che la disabilità pone alle istituzioni e a tutta la società. Si è infine augurato che per il prossimo anno l’impegno di MAECI e AICS continui con l’applicazione del Piano d’Azione, e ciò anche a garanzia della visibilità dell’Italia e del suo protagonismo nel dibattito internazionale, così come sarà necessario monitorare attentamente gli impegni dell’UE e dell’ONU.

La Conferenza, moderata da Paola Severini, direttrice di Angeli Press, si è aperta con la proiezione di un video su “Lo straordinario viaggio di Nujeen” la giovane siriana, disabile fin dall’infanzia, fuggita dalla guerra su una sedia a rotelle, dalla Siria fino alla Germania, seguendo la rotta dei migranti.

Pubblicato in Disabilità | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

UN FUTURO SOSTENIBILE PER LE PERSONE CON DISABILITÀ

schermata-2016-12-03-alle-18-14-02AIFO – COMUNICATO STAMPA

UN FUTURO SOSTENIBILE PER LE PERSONE CON DISABILITÀ

Giornata internazionale delle persone con disabilità

3 dicembre 2016

La Giornata internazionale delle persone con disabilità si celebra annualmente dal 1992. Quest’anno ricorre il 10° anniversario dell’approvazione della Convenzione internazionale sui diritti delle persone con disabilità da parte delle Nazioni Unite (13 dicembre 2006), ma è al traguardo dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile che l’Onu invita a guardare.

Nei 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile, il tema della disabilità appare distribuito attraverso l’insieme dei traguardi da raggiungere poiché tutti gli aspetti dell’attività economica, sociale, culturale, ambientale e politica coinvolgono le persone con disabilità.

AIFO nella sua attività di cooperazione internazionale specializzata in campo socio-sanitario, pone da sempre un’attenzione particolare alle persone con disabilità. L’inclusione di queste persone è la priorità della sua metodologia progettuale. Lo sviluppo inclusivo e sostenibile, che è alla base di questa metodologia, consente alle persone con disabilità di vedere riconosciuti, in seno alle comunità cui appartengono, i diritti fondamentali, di ritrovare la dignità, di avviare un’attività che promuova l’autonomia economica e sociale.

In questo approccio il protagonismo delle persone con disabilità è promosso anche attraverso il coinvolgimento delle persone disabili e il sostegno alle loro organizzazioni affinché cresca la loro capacità a farsi ascoltare dalle istituzioni locali e nazionali.

Sono oltre 100.000 all’anno i beneficiari dei progetti AIFO nel settore dello sviluppo inclusivo su base comunitaria. Tra questi la maggioranza riguarda le persone con disabilità, comprese quelle disabilità derivanti dalla lebbra, una malattia ancora ben presente nelle regioni più povere e dove il rischio di esclusione è molto elevato. Un’attenzione particolare è dato ai bambini disabili, circa il 20% dei beneficiari, per questo i progetti di sviluppo inclusivo comprendono tra le priorità l’educazione scolastica e la formazione. Sono oltre un migliaio i gruppi di auto-aiuto con persone con disabilità e i loro familiari, ai quali AIFO apporta il proprio sostegno, con il coinvolgimento di alcune decine di migliaia di persone.

Sul tema della disabilità, AIFO svolge, attraverso i suoi gruppi diffusi sul territorio nazionale, importanti attività che vanno da progetti di sostegno alle persone con disabilità, a programmi di educazione nelle scuole, a campagne di sensibilizzazione attraverso mostre, conferenze ed eventi.

A questo proposito particolare rilevanza avrà il 13 dicembre 2016 l’iniziativa della Cooperazione italiana, MAECI e AICS in collaborazione con la RIDS, della quale AIFO è co-fondatrice, presso la Camera dei Deputati, su “Inclusione della disabilità nella cooperazione italiana”, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, della Giornata mondiale dei diritti umani e dell’adozione della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, alla quale AIFO parteciperà nella convinzione che è importante rendere stabile ed accrescere l’impegno politico perché sia concretamente recepita la “Convenzione delle Nazioni Unite”.

Per maggiori informazioni visitate il nostro sito www.aifo.it.

 

Pubblicato in AIFO | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Aifo alla Marcia PerugiAssisi

10-dsc_3478Si è svolta, domenica 9 ottobre 2016, la Marcia PerugiAssisi della Pace e della Fraternità, La Marcia ha visto una grande partecipazione, tante persone, migliaia di persone, circa centomila, soprattutto molti giovani, tante scuole, anche quella di Amatrice distrutta dal terremoto, comunità di immigrati.

È stata una giornata di grande unità e solidarietà pur nella vivace pluralità e diversità. Tanti i gruppi, le associazioni, i rappresentanti degli Enti locali, singoli cittadini. Tante bandiere della pace, tanti colori, tanto entusiasmo. Molti gli striscioni e i cartelli con denunce, prese di posizione, proposte. Come sempre la Marcia è stata ricca di idee, esperienze, performance. Ognuno ha vissuto la propria marcia e si è ritrovato nel messaggio di pace della Marcia di tutti insieme, con la consapevolezza di aver vissuto una giornata importante, bella, capace di restituire gioia ed entusiasmo.
La Marcia si è aperta dallo striscione  con la scritta “Vinci l’indifferenza”, a significare la tradizionale funzione della Marcia di mettere insieme impegni di diversa natura per scuotere il disinteresse, o peggio, la complicità delle istituzioni nel fomentare guerre e violenze, e per lanciare un messaggio a tutti coloro che alla Marcia non hanno potuto partecipare ad impegnarsi, giorno dopo giorno, in pratiche di pace e a costruire collettivamente una cultura della pace, della nonviolenza, dell’inclusione, dei diritti per tutti.
L’Appello del 10 giugno, elaborato congiuntamente da Tavola della pace e Rete della Pace, e lanciato con la Conferenza stampa del 23 giugno, aveva individuato lo scenario attuale di tensioni, conflitti e preoccupazioni entro cui iscrivere l’iniziativa della Marcia, e fissato gli elementi per la preparazione alla Marcia
La Rete della Pace, di cui fanno parte Focsiv e AIFO,  alla vigilia della Marcia aveva reso noto la propria Piattaforma con l’analisi di alcune delle più gravi situazioni di guerre, di conflitti e di violazione dei diritti fondamentali e delle possibile risposte. Spetta ora al movimento della pace nel suo complesso e ai singoli, gruppi e persone, saper portare avanti con determinazione quegli obiettivi.
AIFO era presente con gruppi o singoli provenienti da diverse regioni (Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Liguria, Sardegna, Emilia Romagna, Lazio, Calabria). Erano presenti soprattutto i giovani che hanno animato con entusiasmo e spirito di iniziativa  la loro marcia e dato colore e visibilità al proprio gruppo, ad Aifo e a Follereau. Le loro impressioni.

Domenica è stata anche una giornata particolare per Aifo e per il messaggio di Follereau. Il Vangelo di Luca ha proposto infatti il brano in cui Gesù guarisce dieci “lebbrosi”. Solo uno, lo “straniero”, un Samaritano, ritorna per ringraziare il suo benefattore. Lo straniero diventa esempio di fede e di amore.

Per la galleria fotografica: http://www.aifo.it/comunicazione/foto-gallery/articolo/aifo-alla-marcia-per-la-pace-perugiassisi-domenica-9-ottobre-2016

Pubblicato in AIFO | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Amici di Follereau di novembre

schermata-2016-11-01-alle-10-25-18Verso la GML 2017, la privacy in rete, paraolimpiadi, gli albini africani, il progetto Aifo sulla lebbra in Cina e tanto altro nel numero di novembre di Amici di Follereau. Per scaricare la rivista, cliccate qui.

Pubblicato in Amici di Follereau | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Marcia PerugiAssisi della Pace e della Fraternità

marciaSi terrà domenica 9 ottobre la Marcia PerugiAssisi della Pace e della Fraternità.

L’Appello del 10 giugno, elaborato congiuntamente da Tavola della pace e Rete della Pace, e lanciato con la Conferenza stampa del 23 giugno, individua lo scenario attuale di tensioni, conflitti e preoccupazioni entro cui si iscrive l’iniziativa della Marcia.

AIFO, che unitamente alla FOCSIV fa parte della Rete della Pace, invitata a partecipare tutti coloro che intendono rafforzare il proprio impegno per la pace e che respingono idee pericolose e politiche irresponsabili.

Per il percorso e gli eventi di preparazione vedi: www.retedellapace.it

Per adesioni: segreteria@retedellapace.it
I soci e i simpatizzanti Aifo sono pregati di informare la segreteria: info@aifo.it

In preparazione della Marcia, sabato 8 ottobre a Perugia, la Conferenza Europa e Mediterraneo. Per scaricare info e materiali cliccate qui.

Pubblicato in AIFO | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Amici di Follereau di ottobre

schermata-2016-10-03-alle-10-00-59Il numero di ottobre della rivista “Amici di Follereau” presenta il nuovo concorso scolastico promosso da Aifo. “Una comunità per includere” è il titolo di questa iniziativa che non tratta solo il tema della disabilità ma di diverse differenze, differenze di razza, religiose, linguistiche …
Il dossier è invece dedicato al digital divide nel mondo, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Dall’inchiesta emerge che non sono necessarie solo le infrastrutture per ridurre questo divario ma occorre anche un’adeguata formazione all’uso della tecnologia.
Il progetto del mese riguarda invece l’India dove si racconta la storia di Neskar, il proprietario di un piccolo negozio che si ammala di lebbra e che solo grazie all’intervento di Aifo riesce infine a trovare la struttura giusta  e le cure necessarie per ritornare a vivere pienamente.
Per la sezione cultura viene presentata la storia artistica e umana di Domon Ken, il fotografo maestro del realismo giapponese che ha ritratto con passione la sofferenza  degli abitanti di Hiroshima colpita dalla bomba nucleare. Per scaricare la rivista cliccate qui.

Pubblicato in Amici di Follereau | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ottobre di pace a Sanremo

schermata-2016-09-15-alle-11-40-34E’ giunta all’undicesima edizione l’iniziativa Ottobre di pace, una rassegna di eventi, incontri e spettacoli organizzata da una rete di associazioni del territorio di Saremo. Partecipiamo numerosi! Per il programma della rassegna: sanremo-ottobre-di-pace-2016

Pubblicato in AIFO | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento